Italian Chinese (Simplified) English French German Spanish

I governi finanzino lo studio globale sui bambini privati della libertà

global-studyNel 2016, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha chiesto al Segretario Generale di commissionare il Global Study on Children Deprived of Liberty- GSCDI (Studio Globale sui Bambini Privati ​​della Libertà). Il GSCDI rappresenta un'occasione storica per migliorare la vita di milioni di bambini privati ​​della loro libertà e, in generale, un importante strumento per promuovere la protezione dei bambini a livello globale.   

I bambini privati della libertà sono esposti a maggiori rischi di abuso, violenza, discriminazione sociale e negazione dei loro diritti civili, politici, economici, sociali e culturali. Il GSCDL farà luce sulle condizioni dei bambini costretti in queste condizioni. In particolare, raccoglierà il maggior numero di dati quantitativi sul numero di bambini privati ​​della libertà (suddivisi per età, sesso, origine etnica, sociale e nazionale, disabilità e altri motivi), identificherà le buone pratiche e formulerà raccomandazioni per l’adozione di misure efficaci per prevenire le violazioni dei diritti umani dei bambini in detenzione e, in generale, per tentare di ridurre il numero di bambini privati ​​della libertà. 

Lo Studio dev’essere finanziato interamente da donazioni volontarie, ma fino ad ora solo due stati, Austria e Svizzera, hanno fatto le prime donazioni per coprirne i costi. Le ONG del settore, hanno pertanto deciso di unirsi per chiedere il sostegno dei propri stati per raccogliere i fondi necessari e metter pressione, in ambito internazionale, sull’importanza del GSCDL. È stato così costituito un panel di ONG - del quale fa parte anche Antigone - per coordinare congiuntamente la promozione, il completamento e il seguito del Global Study.  Il professor Manfred Nowark è stato nominato per guidarne l’operato. 

Il 7 e l’8 novembre si terrà a Bruxelles il Forum dell’Unione Europea sui Diritti del Bambino che quest’anno si concentrerà nello specifico sulla situazione dei bambini privati della libertà e sulle misure alternative alla detenzione. Lo GSCDL è incluso nel programma del Forum e il 6 novembre si terrà una specifica (pre)sessione per la raccolta dati relativi ai bambini privati della libertà a cui parteciperà anche una delegazione di Antigone.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione

bottone mappatura