Italian Chinese (Simplified) English French German Spanish

Elezioni 2018, le nostre cinque proposte per un garantismo penale

Carcere italiano chiaveDa quasi trent’anni Antigone propone una riflessione sul diritto penale improntata al paradigma di una sua minimizzazione, a quel diritto penale minimo capace di limitare il potere punitivo dell’istituzione al più basso livello necessario.

L’elenco dei reati andrebbe oggi ripensato sulla base di un serio principio di offensività. Andrebbero previste pene non detentive, togliendo al carcere la sua attuale centralità e riservandolo alla sola prevenzione e punizione di quei comportamenti capaci davvero di arrecare gravi danni ai diritti fondamentali della persona e alla convivenza sociale.

Alcuni punti più specifici e di immediata possibile attuazione devono costituire una priorità della prossima legislatura. Sono quelli che abbiamo incluso in un documento inviato a tutti i candidati alle prossime elezioni politiche del 4 marzo. Eccoli:

  1. Legalizzazione della cannabis e decriminalizzazione dei consumatori
  2. Abrogazione del reato di immigrazione irregolare
  3. Numeri identificativi per le forze dell'ordine
  4. Riforma del regime dell'isolamento penitenziario
  5. Riforma dell'istituto delle pene accessorie e riconoscimento diritto di voto

Accanto a questi punti sopra elencati, ricordiamo il percorso di riforma della legge penitenziaria che è oramai arrivato alle battute finali e che dovrebbe migliorare aspetti essenziali della vita carceraria. Se alcune delle riforme auspicate non dovessero vedere la luce – tra cui il diritto a una vita sessuale per i detenuti, il superamento delle misure di sicurezza detentive e un ordinamento penitenziario specifico per gli istituti di pena minorili – l’impegno della prossima legislatura su tali temi diverrà essenziale.

LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO INVIATO AI CANDIDATI DEI PARTITI

Ecco chi ha aderito finora.
Partito Democratico: Gennaro Migliore, Giulia Narduolo, Anna Rossomando, Silvana Cremaschi

Più Europa con Emma Bonino: Riccardo Magi, Emilio Enzo Quintieri, Arcangelo Macedonio, Simone Sapienza, Mara Mucci, Paolo Orioli, Bernardetta Graziani

Insieme: Elisa Gambardella, Francesco Bragagni

Liberi e Uguali: Loredana De Petris, Celeste Costantino, Giulio Marcon, Daniele Farina, Costantino Sacchetto, Antonio Rotelli, Nicola Fratoianni, Filippo Fossati, Erasmo Palazzolo, Giorgio Airaudo, Claudio Riccio, Giovanni Paglia, Paola Bonora, Alessandra Govoni, Giuseppe Zuccatelli, Sara Prestianni

Potere al Popolo: tutti i candidati

Movimento 5 Stelle: Alfonso Bonafede, Donatella Agostinelli, Francesca Businarolo, Andrea Colletti, Vittorio Ferraresi (che tuttavia hanno deciso di aderire solo ai punti relativi alla legalizzazione della cannabis, all'abrogazione del reato di immigrazione irregolare e ai numeri identificativi per le forze dell'ordine) 

Per aderire scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Iscriviti alla newsletter di Antigone
L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter.
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione

bottone mappatura