Italian Chinese (Simplified) English French German Spanish

Benefici penitenziari agli ergastolani. Gonnella (Antigone): il Parlamento prenda atto della sentenza della Corte Costituzionale

 

Vasto--Progetto-Inside-Carcere.-Courtesy-Associazione-Antigone-La Corte Costituzionale con la sentenza numero 149 depositata in data odierna ha dichiarato che è incostituzionale negare i benefici ad alcune categorie di detenuti ergastolani. "Nella sentenza - si legge nel comunicato ufficiale - la Corte ha censurato il rigido automatismo stabilito dalla legge penitenziaria, che impediva al giudice di valutare i progressi compiuti da ciascun condannato, sacrificando così del tutto la funzione rieducativa della pena sull’altare di altre, pur legittime, funzioni".

La sentenza sottolinea, in particolare, come siano incompatibili con il vigente assetto costituzionale norme “che precludano in modo assoluto, per un arco temporale assai esteso, l’accesso ai benefici penitenziari a particolari categorie di condannati (…) in ragione soltanto della particolare gravità del reato commesso, ovvero dell’esigenza di lanciare un robusto segnale di deterrenza nei confronti della generalità dei consociati”; ed evidenzia come le conclusioni da essa raggiunte siano coerenti con gli insegnamenti della Corte europea dei diritti dell’uomo, secondo cui gli Stati hanno l’obbligo “di consentire sempre che il condannato alla pena perpetua possa espiare la propria colpa, reinserendosi nella società dopo aver scontato una parte della propria pena”.

“Si tratta – dichiara Patrizio Gonnella – di una sentenza di importanza enorme che erode l’ergastolo ostativo. E’ un colpo al populismo penale. Speriamo sia capito. C’è ancora tempo, fino al 3 agosto, per approvare la riforma dell’ordinamento penitenziario pendente alle Camere. Una riforma ben più timida rispetto alle parole e alla decisione della Consulta, che ringraziamo sentitamente. La Costituzione non può essere evocata ad anni, a settimane o a giorni alterni”.

 

 

Iscriviti alla newsletter di Antigone
L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter.
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione

bottone mappatura