Italian Chinese (Simplified) English French German Spanish

Un processo per le presunte torture nel carcere di San Gimignano. Antigone parte civile

sbarre carcereSi terrà il prossimo 15 ottobre l'udienza preliminare per 5 agenti di polizia penitenziaria accusati del reato di tortura per le presunte violenze contro due detenuti reclusi nel carcere di San Gimignano. I fatti risalgono all'ottobre del 2018. Davanti al GUP del tribunale di Siena, che dovrà decidere se rinviare a giudizio i cinque o per un non luogo a procedere, comparirà anche la nostra associazione che aveva presentato un esposto affinché si indagasse su quanto sembrava essere accaduto nell'istituto toscano e che si è costituita parte civile nel procedimento.

Oltre ai 5 agenti è indagato anche un medico del carcere (il quale ha chiesto di procedere con il rito abbreviato) con l'accusa di rifiuto di atto d'ufficio per non aver effettuato una visita medica su una delle due vittime dell'ipotesi di tortura.

Questo sarà il primo processo a tenersi in Italia dove il reato di tortura è contestato a dei pubblici ufficiali.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione

 

bottone mappatura