Torna sul portale di Antigone.it

Casa Circondariale di Ariano Irpino

ISTITUTO   
Nome  Ariano Irpino 
Tipologia  Casa Circondariale 
Indirizzo  Via Grignano n° 60, 83031 – Ariano Irpino (Av)   
Telefono e e-mail  0825.89.12.61 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dislocazione  Via Cardito, 60, 83031Ariano Irpino AV
Tribunale, Ufficio di Sorveglianza e UEPE di riferimento Tribunale di Sorveglianza: Napoli 
Ufficio di Sorveglianza: Avellino  
Uepe: Avellino 
NODI IDENTIFICATIVI E PROBLEMATICI
Analisi e sintesi dei caratteri essenziali e condizioni di vivibilità generale Nonostante la formale qualificazione di Casa Circondariale, contiene numerosi detenuti definitivi (conseguenza diretta della recente soppressione del Tribunale di Ariano Iripino).    
Carcere progettato negli anni ’70 per contenere i detenuti maggiormente pericolosi del Paese, è stato costruito agli inizi degli anni ’80, all’indomani del terremoto dell’Irpinia; in omaggio all’originaria vocazione, la stessa struttura risponde a logiche sicuritarie (con – ad esempio -  altissimi muri di cinta) che ancora oggi riducono al minimo gli spazi per le attività trattamentali (si segnala l’assenza di un campo di calcio, di una palestra e di un teatro); il 07 maggio 2014 è stato consegnato un Padiglione di recente costruzione (padiglione B) con una capienza di 200 posti. 
L’istituto ospita detenuti c.d. comuni e una sezione per collaboratori di giustizia (di prima fascia, nella fase di dichiarazione).
STRUTTURA  
Anno di costruzione e di consegna 1980
Tipologia della struttura Struttura a blocchi autonomi, dall’alto sembrano comporre una Y.
Condizioni generali della struttura La struttura ha un nuovo padiglione da poco aperto, il resto della struttura presenta alcune criticità: ad esempio il muro di cinta ha subito un notevole cedimento il 19 maggio 2015; la struttura più risalente non ha mai avuto interventi di ristrutturazione.
Numero e tipologia di reparti e/o sezioni  8 sezioni circondariali – 3 sezioni di reclusione
Condizioni generali delle celle  6 sezioni hanno la doccia in cella, invece le altre le hanno in comune
Numero di detenuti per cella Alemo n° 3 detenuti per cella, anche se alcune celle visitate hanno un numero di detenuti pari a 6
Tipologia, dimensioni, caratteristiche degli spazi comuni interni Ci sono aule che consentono una la realizzazione di una serie di corsi in relazione alla scuola media e al liceo artistico. C’è una biblioteca, un laboratorio professionale adibito a laboratorio di cucina, tramite il quale nel corso del 2014 i detenuti hanno effettuato un corso professionale per pizzaiolo.
Dimensioni e caratteristiche degli spazi comuni esterni Inesistenti. Ogni sezione ha un piccolo cortile di grandezza 8X2 m
Cucina 1 cucina in tutto l’istituto
Sezioni detentive o spazi comuni attualmente non sono in uso  
DETENUTI  
Numero al momento della visita 257
Capienza regolamentare 259
Caratteristiche della popolazione detenuta  
Donne (e donne con bambini)  
Stranieri Gli immigrati sono pari al 30% della popolazione carceraria
Nazionalità più presente in istituto Albanesi e Nordafricani 
Transessuali 1
Alta sicurezza Nessuno
41 bis Nessuno 
Collaboratori di giustizia Si in numero di 3, nei primi 5 mesi  della fase dichiarativa 
Giovani adulti  
Art. 21, 3
Semiliberi Nessuno
“In Osservazione” Il 18% della popolazione dei detenuti si sottopone a trattamento psichiatrico. I detenuti sieropositivi ammontano a 3.
Isolamento Nessun detenuto al momento della visita si trovava in isolamento.
Altro  
STAFF  
Direttore  Dott. Gianfranco MARCELLO 
Vicedirettori  
Polizia penitenziaria  170 agenti in servizio
Comandante  Comm. Capo PERILLO Tiziana  
Educatori  3
Assistenti sociali assegnati  2
Altro personale  
Volontari  
EVENTI CRITICI (riferiti ai casi avvenuti nelle ultime 3 annualità)
Autolesionismo 26 marzo 2015: un detenuto è stato trasportato all'ospedale Frangipane per aver inalato gas e ingerito una dose eccessiva di farmaci epilettici. Il giovane 30enne originario di Napoli avrebbe perso i sensi. L'allarme è stato lanciato dai compagni di cella e dalla Polizia Penitenziaria. 
15 aprile 2015: un detenuto extracomunitario ingoia una lametta.
Suicidi  
Esiste un “Protocollo di prevenzione del rischio suicidario in Istituto” così come richiesto dall’OMS e dal Dap?  
Evasioni  
Scioperi della fame  
Rivolte Atti d’insubordinazione si sono verificati il 26 luglio 2014 e hanno riguardato un principio di rivolta che ha coinvolto un gruppo di detenuti.
Altro  
SANITÀ   
Adeguatezza delle strutture e delle attrezzature, del servizio e dell’assistenza Principali prestazioni sanitarie presenti in carcere:
PSICHIATRIA — INFETTIVOLOGIA —OCULISTICA — OTORINOLARINGOIATRIA — ORTOPEDIA — CARDIOLOGIA —ODONTOIATRIA– DIABETOLOGIA
Numero medici, infermieri e OSS 13
Responsabile area sanitaria Anna Pugliese
Principali prestazioni sanitarie garantite all’interno dell’istituto  
Accesso alle diete  
Possibilità reali di terapie odontoiatriche e oculistiche;  
Uso/abuso di farmaci e livello di comunicazione dell’esito delle analisi effettuate e di informazione sugli effetti dei farmaci somministrati.  
Cartella clinica informatizzata  
Situazione tossicodipendenze  
Situazione patologie psichiatriche  
Situazione detenuti disabili  
LAVORO  
Numero medio di lavoranti 62 media mensile / 164 media annuale
Tipi di lavori: Queste sono le tipologie di lavoro:
a)Mantenimento — Addetto Servizi Vari
b)Manutenzione Ordinaria del Fabbricato
Interni  
esterni Detenuti 3 in regime di art. 21
Modalità di accesso al lavoro e turnazione. Modalità di accesso tramite graduatoria. Alcuni posti
sono assegnati per l'intero anno altri sono a Turnazione Trimestrale
Numero di ore retribuite sul totale del lavoro prestato.  
Budget annuale per mercedi.  € 312.000,00
Presenza di iniziative per la possibilità di sbocchi per il reinserimento lavorativo per i dimittendi.  La possibilità di sbocchi per il reinserimento lavorativo dei dimittendi viene effettuata attraverso la CARITAS DIOCESANA
FORMAZIONE PROFESSIONALE  
Numero e tipologia di corsi e numero di partecipanti ad ogni corso 1) IDRAULICO — ASS. LOGOS FORMAZIONE —12 FREQUENTANTI
2) ELETTRICISTA — PROFORM —14 FREQUENTANTI
La partecipazione al corso è retribuita con un'indennità oraria di frequenza
ISTRUZIONE  
Numero di corsi divisi per livello 1) ELEMENTARE
2) MEDIE
3) LICEO ARTISTICO AD INDIRIZZO DESIGN
Media frequentanti per livello di scuola 1) ELEMENTARE - 6 FREQUENTANTI
2) MEDIE - 9 FREQUENTANTI
3) LICEO ARTISTICO AD INDIRIZZO DESIGN - 25 FREQUENTANTI
QUOTIDIANITA’ DETENTIVA E “SORVEGLIANZA DINAMICA”
Regime detentivo sezione per sezione 6 sezioni rimangono aperte per otto ore, invece 2 sezioni rimangono chiuse oltre i limiti individuati dal sistema penitenziario.  
Ore trascorse fuori dalla sezione detentiva  In media 5 h le celle rimangono aperte.
Spazi di socialità all’interno della sezione  Ci sono degli spazi di comune socialità,  con tavoli biliardino e tavoli da ping pong.
E’ prevista una sala mensa/refettorio dove consumare i pasti in comune  
Presenza di una “sala regia” collegata con un sistema di videosorveglianza interno.  
Presenza di particolari supporti tecnologici che limitano/sostituiscono compiti tradizionalmente affidati al personale  
Particolari disposizioni poste in essere dalla direzione dell’istituto per regolamentare l’apertura delle celle  
Opinioni degli operatori circa l’applicazione della “sorveglianza dinamica”  
CONTATTI CON L’ESTERNO  
Colloqui: orari e giorni Dal Lunedì al Venerdì dalla 08.30 alle 13.30 
Stima dei tempi accesso al colloquio  
È presente il bancone divisorio? No
Telefonate: quante e durata reale. È previsto l’uso della scheda telefonica? E’ previsto il servizio di colloqui a distanza via Skype o simili?  
   
Data della visita:  22 aprile 2015 

 Stampa    Email

Se hai informazioni da inviarci o richieste puoi registrarti al sito e compilare il form.
Registrati e torna su questa pagina. Grazie.