Torna sul portale di Antigone.it

Casa Circondariale - Casa di reclusione di Avellino

CASA CIRCONDARIALE–CASA DI RECLUSIONE AVELLINO

Contrada S. Oronzo, 83020 – Avellino

Tel. 0825/73014 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dislocazione extraurbana: l’istituto è sito in località Bellizzi, nella periferia meridionale di Avellino.

Ufficio di Sorveglianza di riferimento: Avellino (n° 3 Magistrati assegnati all’Istituto, con la precisazione che i tre Magistrati di Sorveglianza in servizio presso l’Ufficio hanno tutti competenza sull’istituto, anche se il numero maggiore di detenuti e la vigilanza sull’Istituto è affidata ad uno dei tre);

UEPE di riferimento: Avellino.  

 

NODI IDENTIFICATIVI e PROBLEMATICI

Il complesso si compone di una sezione femminile, e di tre padiglioni maschili, dei quali degno di menzione è il padiglione “De Vivo”, aperto nel 2012 ed in cui si sperimenta la “sorveglianza dinamica” (assenza di agenti al piano e videosorveglianza degli spazi comuni).

La sezione femminile è attrezzata per la presenza di bambini, tra l’altro con un asilo nido.

Un cronico problema è rappresentato dall’approvvigionamento idrico dell’istituto, il quale - nel periodo estivo - è caratterizzato dal razionamento dell’acqua.     

 

STRUTTURA

Anno di consegna: 1984.   

Condizioni generali della struttura: l’istituto richiederebbe lavori manutenzione ordinaria in gran parte dei suoi spazi; tale vetustà balza agli occhi soprattutto ove confrontata con il moderno padiglione “De Vivo”, dotato tra l’altro di nuovissimi servizi igienici e di una moderna cucina.  

Condizioni generali delle celle: le celle non sono dotate di doccia, come prescritto dal Dpr n° 230/2000; fa eccezione il padiglione “De Vivo”.

Numero di detenuti per cella. Tale numero è variabile: 

a) le stanze di mq. 24/25 (oltre il bagno, che è a parte) ospitano in media 5 o 6 detenuti;  

b) le stanze di mq 10 (oltre il bagno) ospitano mediamente 1 o 2 detenuti;

c) le stanze del nuovo padiglione, di circa mq. 18 oltre il bagno, hanno una capienza fissa di 3 detenuti.  

Numero di ore in media trascorse fuori dalla cella. Detenuti comuni: il 70% circa dei detenuti comuni trascorre fuori dalla cella 8 ore al giorno, il restante 30%, 5 ore; i detenuti dell’Alta Sicurezza trascorrono fuori dalla cella 5 ore.

Cucina: l’istituto è dotato di 3 cucine, serventi rispettivamente la sezione femminile, quella maschile e il padiglione “De Vivo”.    

 

DETENUTI

Numero nella media: 640

Caratteristiche della popolazione detenuta:

donne: 26 detenute (donne con bambini: 3);     

stranieri: 81;    

alta sicurezza: 120 detenuti;   

giovani adulti: 30;    

in misura alternativa: 3 detenuti in art. 21.    

 

STAFF

Direttore: Cristina Mallardo + 1 Vicedirettore;    

Polizia penitenziaria. Personale realmente in servizio: 310; personale previsto dalla pianta organica: 350  

Comandante: C.C. Attilio Napolitano

Area educativa: educatori realmente in servizio: 7; educatori previsti nella pianta organica: 8

Medici: 1 medico incaricato e 11 medici SIAS distribuiti sulle 24 h.

 

VOLONTARI

La Caritas ha un programma di interventi articolato in varie attività (catechesi, aiuto/sostegno nei confronti di detenuti bisognosi, attività ricreative, colloqui motivazionali, accompagnamento durante i permessi premio); il Crivop (di ispirazione evangelica) ha realizzato un cineforum a sfondo religioso.

 

EVENTI CRITICI

Nel Dicembre del 2012, 4 detenuti sono evasi, praticando un’apertura nella parete della cella, calandosi dal muro e scavalcando l’inferriata esterna. La riuscita evasione si è conclusa con l’arresto di tutti i detenuti.  

 

SANITA’

Situazione tossicodipendenze: è presente il Sert, con un medico e un infermiere, oltre che assistenti sociali e psicologi. Praticata la terapia con il metadone.     

Presenza di reparti di Osservazione psichiatrica: NO 

 

LAVORO

Numero medio di lavoranti: 130.  

Tipi di lavori:

interni: lavori domestici (scopini, cucinieri, portavitto, facchini ecc.), falegnami e sarti;

esterni: 3 detenuti in art. 21: uno è addetto al lavoro di pulizia e giardinaggio delle aree esterne all’istituto penitenziario; uno svolge attività lavorativa presso la cooperativa sociale “L’Approdo”; uno svolge attività lavorativa presso un’impresa privata.

 

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Numero di corsi: la Regione Campania ha approvato n° 3 corsi, i quali potranno avere inizio con l’approvazione dell’atto di concessione regionale.  

Numero di partecipanti ad ogni corso: il numero dei detenuti che potranno partecipare ad ogni corso varia da 10 a 15.

Soggetti organizzatori dei corsi: enti di formazione selezionati dalla Regione Campania con apposito bando.

 

ISTRUZIONE

Corsi scolastici, divisi per livellocorso di scuola elementare; un corso di scuola media; due corsi di Liceo artistico: uno riservato ai detenuti del Nuovo Padiglione ed uno per i detenuti dell’Alta Sicurezza; due corsi di Istituto tecnico per geometri: uno per detenuti comuni ed uno per le sezioni dell’Alta Sicurezza.  

Media frequentanti per livello: la media è abbastanza variabile: i primi anni dei corsi sono frequentati in media da 10 detenuti, mentre gli anni successivi vedono la partecipazione in media di 5 detenuti.

 

CONTATTI CON L’ESTERNO

ColloquiI colloqui si svolgono in tutti i giorni feriali, con inizio alle ore 8,30 e con termine solitamente alle ore 14. Ciascuna sezione svolge i colloqui in giornate diverse:

a) i detenuti dell’Alta Sicurezza svolgono i colloqui il lunedì ed il venerdì;

b) i detenuti comuni effettuano i colloqui il martedì, il giovedì ed il sabato;

c) i detenuti della sezione protetta svolgono i colloqui il mercoledì;

d) i detenuti del nuovo padiglione svolgono colloqui il martedì ed il mercoledì;

e) le detenute svolgono colloqui il venerdì ed il sabato, oltre al mercoledì, quando si svolgono i colloqui con familiari di sesso maschile ospitati presso la Casa Circondariale di Avellino (cosiddetti colloqui interni).

Telefonate: le telefonate si svolgono con un calendario articolato a seconda della sezione di appartenenza (ogni giorno può effettuare le telefonate una diversa sezione). Le telefonate durano 10 minuti

 Stampa    Email

Se hai informazioni da inviarci o richieste puoi registrarti al sito e compilare il form.
Registrati e torna su questa pagina. Grazie.