Torna sul portale di Antigone.it

Casa Circondariale di Sciacca

CASA CIRCONDARIALE  DI SCIACCA   

Maschile

Direttore dott. Fabio Prestopino

Via Pietro Gerardi
Tel. 0925 21380  Fax  0925/25252

 dislocazione  urbana

Tribunale di Sorveglianza di riferimento:  Palermo

Magistrato di Sorveglianza: Agrigento     

CSSA di riferimento: Agrigento

 

NODI IDENTIFICATIVI E PROBLEMATICI

I problemi più  evidenti, oltre a quelli gravi strutturali – come la mancanza di uno spazio per la socialità -  sono la scarsezza d’acqua, il freddo gelido in quanto tutta la struttura è umida, la mancanza di un centro di accoglienza nel territorio che possa accogliere i detenuti che potrebbero usufruire di misure alternative o di permessi premio  - che, infatti, il magistrato non concede in quanto non hanno  un posto dove andare -  la povertà estrema dei detenuti, la scarsezza del lavoro intramurario.

 

STRUTTURA

Visto dall’esterno l’istituto non sembra neanche un carcere, piuttosto ha le sembianze di un ufficio statale. Sulla strada vi sono gli uffici dell’Amministrazione e tramite un corridoio  sul retro degli uffici e che comunque è esterno si accede al carcere vero e proprio. Sembrano due cose distinte e separate. Gli uffici sono in ottimo stato, mentre l’area di detenzione versa in condizioni precarie. L’anno di costruzione risale intorno al 1300 e solo agli inizi del secolo scorso viene utilizzato come istituto penitenziario. La struttura detentiva risulta precaria e non idonea. Solo gli  uffici sono ristrutturati e mantenuti in buono stato.

In quanto vecchio convento le celle sono grandi e variano di misure, le aperture sono quelle delle cellette dei frati, molto piccole. Alcune celle hanno le finestre, alte, che distano dal muro di cinta pochi centimetri per cui non e possibile l’entrata di area e luce, per cui il neon della stanza è acceso anche di giorno. Altre celle invece sono molto luminose e di affacciano nel chiosco.

A causa di queste condizioni un reparto è stato chiuso,  anche se da poco tempo erano stati ristrutturate le docce, per cui i detenuti si sono dovuti “stringere” nelle celle. 

Alcune celle sono buie e piccole, alcune hanno il vano bagno con il bagno alla turca, mentre il lavabo è vicino ai letti.

Non vi sono sale per  la socialità, ma essa viene fatta in un corridoio abbastanza grande ma buio. 

 

DETENUTI

Capienza regolamentare  63

Detenuti presenti:  85  a settembre 05

Tra cui il 40% stranieri e 20 tossicodipendenti

 

STAFF

1 direttore  

polizia penitenziaria: 61 in organico  di cui 1 donna e 5 distaccati

1 comandante

1 educatore

1 psicologo (14 ore mensili)

1 medico incaricato     (3 ore giornaliere)

4 medici  di guardia

2 infermieri

1 cappellano

 

VOLONTARI:

si registra la presenza dei volontari della San Vincenzo de Paoli ma solo ed esclusivamente per il reperimento delle sigarette e di qualche indumento.

 

CONDIZIONI MATERIALI:

Ci sono solo due reparti e i reati sono tutti reati comuni con pene inferiori ai 4 anni. Le docce sono comuni,  mantenute in uno stato discreto ma  prive ad oggi di acqua calda in quanto la caldaia subisce periodicamente dei guasti. Manca in genere l’erogazione dell’acqua da parte del comune che pur essendo a giorni alterni risulta insufficiente per una popolazione detentiva.

Le celle ospitano più persone  di quanto concesso poiché un’area è stata chiusa.

Non vi sono spazi per la socialità e anche il passeggio è piccolo e privo dei requisiti indispensabili (tettoia parapioggia e servizio)

L’ accesso alle docce è previsto due volte  a settimana  ma non regolare.    

orari ora d’aria 8.45-11.00, 13.00-15.30

la cucina è  gestita  dagli internati con il controllo di un agente

 

EVENTI CRITICI

Un solo caso di autolesionismo  registrato nell’ultimo anno 

 

SANITÀ

La guardia medica  è attiva  7h al giorno 

Vi è solo l’apparecchiatura per visite ottiche, per le visite specialistiche si fa riferimento all’Asl competente.

 

ATTIVITÀ

Biblioteca, cineforum e attività teatrale in programmazione

 

LAVORO:

Solo lavori domestici

 

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Pittura e  disegno su tela, elettricista e decoratori di carta pesta 

 

ISTRUZIONE

Scuola elementare

Scuola media

 

CONTATTI CON L’ESTERNO

Colloqui: 2 ore a settimana

Pacchi dei familiari: fino a 20 kg mensili  e generi di facile controllo

Telefonate: 1 a settimana 

 

 Stampa    Email

Se hai informazioni da inviarci o richieste puoi registrarti al sito e compilare il form.
Registrati e torna su questa pagina. Grazie.