Progetti

PROJECTS 

 

ARISA 2 - Assessing the Risk of Social Isolation of Suspects and Accused: The Impact of the Media

Capofila: Center for the Study of Democracy - CSD (BG)

Partner: Antigone Onlus (IT), Centre for European Constitutional Law - CECL (GR), Universidad Miguel Hernandez de Elche – UMH (ES)

Il progetto: Il progetto mira a rafforzare la presunzione di innocenza in relazione alla copertura mediatica di casi penali. L’obiettivo sarà raggiunto analizzando l'impatto dell'esposizione dei media sui procedimenti, sviluppando standard per le autorità su come divulgare le informazioni e promuovendo linee guida etiche per i giornalisti su come denunciare i casi.

Inizio: 01/01/2020

Fine: 31/12/2021

Finanziato da: European Union’s Justice Programme

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

AWARE – European Arrest Warrant

Capofila: Bremen Senate of Justice and Constitution (DE)

Partner: Consiliul Superior al Magistraturii Romania (RO), Antigone Onlus (IT), Qualified Just - IT Solutions and Consulting LDA (PT)

Il progetto: Il progetto mira a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra gli Stati membri dell'UE utilizzando in particolare due decisioni quadro: 2002/584/GAI relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri e 2008/909/GAI relativa all'applicazione del principio del reciproco riconoscimento alle sentenze penali che irrogano pene detentive o misure privative della libertà personale, ai fini della loro esecuzione nell'Unione Europea.

Inizio: 01/03/2019

Fine: 31/08/2021

Finanziato da: European Union’s Justice Programme

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

B-Competent: Boosting Competencies in penitentiary staff in Europe

Capofila: Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli (IT) 

Partner: Antigone onlus (IT), Universitat de Barcelona (ES), Avokati Popullit (AL), Prodos Consulting srl (IT), Fondacioni Qendra Europiane (AL)

Il progetto: Il progetto è volto a rafforzare le capacità del personale civile di prima linea delle carceri attraverso l'acquisizione di specifiche capacità e competenze relative alla protezione dei diritti umani, con particolare attenzione alle esigenze e ai diritti dei detenuti stranieri, in linea con il diritto comunitario e internazionale e con la raccomandazione CM/Rec (2012)12. Poiché i servizi penitenziari nazionali riconoscono le lacune interne nell'affrontare ambienti correzionali sempre più multietnici, il progetto intende colmare le lacune di formazione del personale penitenziario con un programma transfrontaliero del tipo "train the trainers", combinato con azioni di condivisione delle buone pratiche e di strumenti e materiali innovativi e pratici multilingue.

Inizio: 16/09/2019

Fine: 15/08/2021

Finanziato da: European Union’s Justice Programme

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SPOC: Implementing Small Private Offline Courses in Prison

Capofila: Université Montpellier III Paul Valery (FR)

Partner: Antigone onlus (IT), Casa Circondariale di Benevento (IT), Centrul Pentru Promovarea Invatarii Permanente Timisoara Asociatia (CPIP) (RO)

Il progetto: Il progetto affronta la questione dell'istruzione in carcere. Si rivolge a due gruppi di beneficiari: formatori penitenziari o altri formatori che organizzano occasionalmente attività educative in carcere e detenuti. L'obiettivo generale è quello di sviluppare un programma educativo digitale che permetta ai detenuti di acquisire competenze digitali che possono essere sfruttate una volta usciti dal carcere. La mancanza di competenze digitali (usi e conoscenza dei dispositivi digitali) nei percorsi di apprendimento offerti in carcere accentua l'enorme divario tra il carcere e la società esterna. Tuttavia, alcune esperienze in Francia e in Italia sono già state sviluppate da esperti, offrendo percorsi formativi indipendenti da una connessione Internet che dà sufficiente autonomia agli studenti per raggiungere gli obiettivi educativi. Il progetto SPOC riunisce le competenze dei quattro partner per rispondere al problema delle difficoltà di apprendimento in ambito penitenziario.

Inizio: 01/09/2018

Durata: 01/08/2021

Finanziato da: Erasmus+

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

TWSE - Trial Waiver Systems in Europe

Capofila: Fair Trials Europe (BE)

Partner: Antigone onlus (IT), Hungarian Helsinki Committee (HU), KISA - Action for Equality, Support, Antiracism (Cyprus), Qendra Res Publica (AL), Mirovni Institut (Slovenia)

Il progetto: Il progetto mira a: garantire che le direttive dell'UE sui diritti procedurali di indagati e imputati siano effettivamente applicate durante i negoziati e i procedimenti di rinuncia al processo ogniqualvolta siano in uso nell'UE; impedire che i sistemi di rinuncia al processo compromettano in modo sostanziale i progressi positivi realizzati nel settore della giustizia penale europea grazie alla "Tabella di marcia sui diritti procedurali" dell'UE.

Inizio: 01/11/2019

Fine: 01/10/2021

Finanziato da: European Union’s Justice Programme

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Progetti di cooperazione internazionale

 

“DROIT: Diritti, Reinserimento sociale, Orientamento professionale e Tutela per giovani adulti, donne e disabili nelle carceri libanesi”

Capofila: ARCS –ARCI Culture Solidali

Partner: Antigone onlus, Arci Comitato Regionale Toscano, Garante dei Diritti dei Detenuti della Regione Toscana, Non c'è Pace Senza Giustizia (NPSG), Association of Justice and Mercy (AJEM), Mouvement Social (MS)

Il progetto: Il progetto mira a: migliorare le condizioni di detenzione a Roumiehe Barbar el Khazenmigliorate, con particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili (giovani adulti, donne e disabili); aumentare l’assistenza di base, la formazione professionale e il reinserimento sociale e lavorativo degli utenti nel Centro di Rabieh, incluso il sostegno alle loro famiglie; rafforzare le capacità delle organizzazioni della società civile (OSC) di contribuire a promuovere il miglioramento del sistema penitenziario e giudiziario in Libano. Si prevede di raggiungere questi obiettivi progettuali tramite: un training per le OSC locali su tecniche di advocacy e formulazione di policy making per la promozione di riforme nel sistema penitenziario e giudiziario; la realizzazione di un programma di formazione per operatori libanesi; la creazione di una task force per il monitoraggio e l’aggiornamento delle condizioni di detenzione; la realizzazione di un studytour di 6 rappresentanti delle OSC e delle istituzioni libanesi presso realtà toscane e nazionali che operano nel settore carcerario per la condivisione di best practices per la promozione e difesa dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive; la sensibilizzazione agli operatori giudiziari, sulla base dei case studies, su come ridurre errori e lentezze procedurali burocratico/amministrative e superare lo stigma della detenzione; l’organizzazione di tre tavole rotonde con rappresentanti di OSC e istituzioni locali ed italiane, sindacato degli avvocati, magistrati per presentazione dello studio e definizione di un’azione di advocacy.

Inizio: 01/09/2018

Fine: 30/06/2022

Finanziato da: ARCS –ARCI Culture Solidali

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

JASMIN: Jeunesse Active pour une Société capable de promouvoir l'Employabilité et l'Inclusion

Capofila: CEFA e Organizzazione Overseas

Partner: Antigone onlus (IT), Università di Bologna, Università di Tunisi, Associazione Yabasta, Comune di Reggio Emilia, Centro Interculturale Mondoinsieme Associazione Jamaity, Fondation Face, Union des Tunisiens Indépendants pour la liberté, Association de Kairouan pour l’Auto-Développement, Association Création &Créativité pour le Développement & l’Embauche, EmelTounes, Association de Zarzis pour le Développement Durable et la Coopération Internationale

Il progetto: Il progetto mira a prevenire la radicalizzazione dei giovani negli 8 Governatorati di Bizerte, Jendouba, Manouba, Kairouan e Medenine nella località di Bizerte, Jendouba, Manouba, Kairouan e Medenine e nei territori regionali ad esse afferenti. Tra le azioni principali del progetto vi è il finanziamento di una serie di azioni volte al sostegno all'imprenditoria giovanile. Il target principale sono i giovani con alto livello di istruzione e senza impiego. Sono previste diverse azioni formative, tra cui l'organizzazione di momenti formativi in ognuna delle 8 province che fanno capo ad Antigone e che hanno come punto centrale il monitoraggio del sistema detentivo e le azioni che la società civile può mettere in atto al fine di garantire una maggiore affermazione dei diritti in ambito detentivo.

Inizio: 25/05/2018

Fine: 24/05/2021

Finanziato da: Organizzazione Overseas

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

JustaMente: riforma del sistema penale minorile e modelli innovativi di prevenzione terziaria per la diffusione della cultura riparativa in Honduras

Capofila : Dokita Onlus

Partner : Antigone onlus (IT), Dokita Onlus, ProgettoMondo Mlal (PMM), Associazione Centro Studi – Opera Don Calabria, Instituto Nacional para la Atención de Menores Infractores (INAMI), Centro de Desarrollo Humano (CDH). 

L’azione si caratterizza per il contributo garantito all’implementazione del Codice Niños, Niñas, Adolescentes (NNA) e per la riforma del Sistema Especial de Justicia per minorenni, promuovendo la progressiva adozione di un approccio di tipo riparativo tanto a livello strategico (riforma delle politiche), che operativo (riforma e implementazione di modelli integrati di attenzione).

Inizio: 05/2019

Fine: 5/2021

Finanziato da: Dokita Onlus

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

PROCAM - Procedural rights observed by the Camera - Audiovisual recording of interrogations in the EU

Capofila: Hungarian Helsinki Cometee

Partner: Antigone (Italy) Fair Trials Europe (France); Human Rights House Zagreb (Croatia); International Juvenile Justice Observatory (Belgium); League of Human Rights (the Czech Republic); Hungarian Helsinki Commettee (Hungary)

Il progetto: l'obiettivo generale del progetto è promuovere l'introduzione nella normativa e nelle pratiche del ricorso alle registrazione audiovisiva per gli interrogatori svolti nelle stazioni di polizia. A tal fine il progetto si propone di esaminare il legame esistente tra la presenza di tali registrazioni nelle stazioni di polizia in UE e l'avanzamento dei diritti procedurali, con un'attenzione alle categorie vulnerabili. E' prevista una raccolta delle buone pratiche nei paesi dell'UE, oltre all'analisi delle norme e all'identificazione degli ostacoli per l'attuazione degli obiettivi citati. Un'attenzione maggiore sarà data ai Paesi delle organizzazioni che partecipano al progetto.

Inizio: 1.09.2017

Durata: 22 mesi

Finanziato da: DG Justice della Commissione Europea

Referente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione