Free cookie consent management tool by TermsFeed Policy Generator Appuntamenti

28 luglio: "La calda estate delle carceri", presentazione online del Rapporto di metà anno di Antigone

pre rapporto 2022"La calda estate delle carceri" è il titolo del Rapporto di metà anno dell'associazione Antigone che, come consuetudine, fa il punto su quanto avvenuto nei primi mesi negli istituti di pena italiani.

Il rapporto sarà presentato il prossimo giovedì 28 luglio, dalle ore 10.00, con una diretta streaming sulla pagina Facebook e il canale Youtube della nostra associazione. 

Il caldo che ha colpito il nostro paese (e non solo) non poteva non avere ripercussioni anche sulle carceri. In carcere non esiste l'aria condizionata, le finestre spesso sono schermate e non consentono un adeguato passaggio di aria, in molti istituti le docce non sono nelle celle, in alcuni manca addirittura l'acqua in alcune ore della giornata. Il sovraffollamento fa il resto.

Le visite che l'osservatorio di Antigone sulle condizioni di detenzione ha effettuato in questi primi mesi del 2022 sono servite anche a documentare questa situazione.

Numeri, dati, statistiche, approfondimenti e storie saranno illustrate nel rapporto.

Summer school: “I luoghi dell’incontro tra disagio psichico e privazione della libertà"

summer banner 2022Anche nel 2022 si rinnova l'appunamento con la Summer School organizzata dalla nostra associazione insieme al Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Torino. La VI edizione, che si terrà per la prima volta ad Avigliana, si pone in continuità con gli eventi degli scorsi anni, in modalità residenziale in grado di coinvolgere un pubblico potenzialmente ampio e di delineare lo specifico orizzonte formativo proposto. Relativamente a questa edizione, la Scuola si propone di esaminare il tema dei luoghi di privazione della libertà e della loro psichiatrizzazione con un approccio multidisciplinare.

Le iscrizioni scadono il 26 agosto. Tutte le informazioni sulla Summer School, il programma, i costi, la possibilità di usufruire di borse di studio, si possono trovare sul sito dell'Università di Torino (a questo link).

L'esperienza degli sportelli legali in carcere per la tutela dei detenuti

incontro sportelli romaDa ormai diversi anni, in collaborazione con l'Università Roma Tre, è stato attivato uno sportello di informazione legale all'interno del carcere romano di Regina Coeli. Questo è solo uno degli sportelli che abbiamo attivato in diverse carceri italiane. 

Un'esperienza importante per tutelare i dirtti delle persone detenute, che a decine ogni anno si rivolgono ai volontari per affrontare questioni che li riguardano e che limitano l'esercizio dei loro diritti.

Il 17 maggio, proprio all'Università Roma Tre, si terrà un convegno per parlare di quest'esperienza.

"Attentato al Duce". La presentazione del libro

WhatsApp Image 2022-05-06 at 10.55.43Il 17 maggio, a Roma, sarà presentato questo libro che ricostruisce l'attentato compiuto da Violet Gibson, la donna irlandese di 50 anni, che il 7 aprile 1926  sparò a Mussolini, capo del  governo,  in piazza del Campidoglio. Nel libro un gruppo formato da uno psicologo, una storica, una regista ed un sociologo del diritto, fornisce un quadro ampio con diverse angolature del contesto storico e della personalità di Violet Gibson, formulando ipotesi sulle motivazioni del suo gesto e sul suo utilizzo da parte del regime. 

Per Violet Gibson, incarcerata alle Mantellate, venne richiesta dal giudice del Tribunale di Roma una perizia psichiatrica, volta ad accertare se il soggetto fosse capace di intendere e di volere; il libro ne presenta il testo integrale di 59 pagine, redatto da due esperti freniatri, termine ora disusato e soppiantato da quello di psichiatri, i professori Sante De Sanctis e Augusto Giannelli. Successivamente Violet fu dichiarata non punibile per infermità mentale, fu accompagnata dalla sorella in Inghilterra, fu internata in manicomio, dove rimase per tutta la vita. Morì nel 1956.

Il curatore del libro, prof. Lombardo, che ha incontrato durante il suo volontariato a Regina Coeli vari monitori dell'Osservatorio di Antigone, apprezzandone il lavoro, ha deciso di devolvere alla nostra Associazione le royalties, anche a nome dei coautori del volume.

Il libro "7 aprile 1926. Attentato al Duce" è edito da Fefè editore.

AGGIORNAMENTO: A questo link è possibile vedere la registrazione completa dell'incontro.

"Il carcere visto da dentro". Presentiamo il nostro XVIII Rapporto

XVIII rapporto fb"Il carcere visto da dentro" è il titolo del XVIII Rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione che sarà presentato a Roma il prossimo giovedì 28 aprile, dalle ore 10.00, presso la Sala Ilaria Alpi (all'interno della sede dell'Arci nazionale, in via Monti di Pietralata 16). Tuttavia, per chi non potrà essere presente, sarà possibile seguire l'evento anche online, qui sulla nostra pagina o sul nostro canale youtube.

Sono state circa 100 le visite effettuate dall'osservatorio sulle condizioni di detenzione di Antigone nel corso del 2021. Un lavoro di monitoraggio capillare, dal Sud al Nord del paese, dalle carceri più grandi a quelle più piccole, che offre il quadro della situazione del sistema penitenziario italiano, delle sue problematiche e delle riforme necessarie. Il rapporto conterrà al suo interno numeri, dati, statistiche, approfondimenti e storie.

Alla presentazione parteciperanno: Carlo Renoldi, Capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria; Gemma Tuccillo, Capo Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità; Mauro Palma, Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale; Marco Ruotolo, Presidente della Commissione per l'innovazione del sistema penitenziario; Stefano Anastasia, Garante dei diritti dei detenuti della Regione Lazio.

Durante l'incontro sarà presentato il podcast "Chiusi dentro", realizzato in collaborazione da Repubblica e Antigone. Parteciperà Massimo Razzi, giornalista e co-autore.

Saranno presentati anche i risultati del progetto Europeo "ARISA 2" finanziato dalla DG Justice sul rapporto tra comunicazione in materia di giustizia criminale e diritti delle persone indagate, sospettate o arrestate.

11 febbraio. Antigone presenta il nuovo rapporto sulla giustizia minorile

presentazione keep itIl prossimo 11 febbraio, Antigone presenterà "Keep it trill. Sesto Rapporto sulla giustizia minorile in Italia". L'appuntamento, per ragioni legate alle disposizione per il contrasto del diffondersi del Covid-19, sarà in presenza solo per la stampa. Per tutti sarà possibile invece seguirlo in diretta sulla nostra pagina facebook o il canale youtube

Il titolo del rapporto deriva dallo slang hip hop, che nell'unione delle parole true e real individua qualcosa di genuino e autentico. Nell'intenzione di Antigone, ciò indica il ruolo che la giustizia minorile dovrebbe sempre avere: quello di proteggere i sogni più autentici dei ragazzi senza mai cedere a percorsi stereotipati, promuovendo per loro ogni possibilità futura e mantenendo genuine le loro vite.  Nel Rapporto sarà illustrato lo stato di tutti gli Istituti Penali per Minorenni italiani, che Antigone ha visitato nell'ultimo anno. Saranno raccontati i numeri e le storie emerse da questo monitoraggio, nonché mostrati e resi disponibili per la stampa i video con le riprese raccolte dall'associazione all'interno delle carceri minorili. 

Leggi tutto...

Discussione aperta sulle proposte di riforma della vita in carcere

Discussione aperta carceriUna discussione aperta e a più voci, a partire dalle proposte della nostra associazione sulla riforma della vita negli istituti di pena. È quella che abbiamo organizzato per il prossimo 10 dicembre, a partire dalle 10.00, presso la Sala Ilaria Alpi, in via Monti di Pietralata 16 a Roma.

Nelle settimane scorse abbiamo infatti costruito un documento che prevede più possibilità di contatti telefonici e visivi, un maggiore uso delle tecnologie, un sistema disciplinare orientato al rispetto della dignità della persona, una riduzione dell'uso dell'isolamento, forme di prevenzione degli abusi, sorveglianza dinamica e molto altro. E a partire da questo inizierà la nostra discussione.

Il documento è a questo link.

Per partecipare è necessario registrarsi compilando questo form

"Carcere e diritti" - V edizione della Web Prison School

web school AntigoneSono aperte le iscrizioni alla Web School che la nostra associazione promuove insieme al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino.

La scuola si propone come momento di alta formazione sui temi del carcere, controllo sociale, penalità e tutela dei diritti fondamentali rivolto a studenti, laureati, dottorandi, avvocati, operatori e in generale a soggetti interessati ad acquisire una specifica formazione sul campo della privazione della libertà e della tutela dei diritti. 
Questa quinta edizione si pone in continuità con l’evento dello scorso anno in via telematica, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, attraverso la predisposizione di un webinar di 10 incontri, in grado di coinvolgere un pubblico potenzialmente ampio e di delineare lo specifico orizzonte formativo proposto. 

Relativamente a questa edizione, la Scuola si propone di esaminare il tema dei diritti all’interno del contesto penitenziario, attraverso un approccio multidisciplinare che coinvolga diversi tra i maggiori esperti nazionali sul tema dei diritti fondamentali. I temi potranno essere trattati attraverso moduli distinti o come percorsi che si intrecciano durante i momenti formativi. A prescindere da tale scelta organizzativa, ciò che preme rilevare è la necessità che la formazione non si realizzi solo ed esclusivamente attraverso la forma di “lezione”, ma anche attraverso un dibattito aperto tra i relatori ed i partecipanti.  È poi prevista – se le condizioni sanitarie lo permetteranno - una visita presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino come evento conclusivo della Scuola.

A questo link potrete trovare la brochure con tutte le informazioni su queste edizione della Web School, che trovate anche sul sito del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Torino.

La domanda di iscrizione va presentata entro il 27 settembre 2021.

11 marzo 2021. Presentazione "Oltre il virus", XVII rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione

Oltre il virus"Oltre il virus" è il titolo del XVII Rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione che presenteremo giovedì 11 marzo alle ore 11.00 in diretta sulla nostra pagina facebook e il nostro canale youtube.


Il Covid-19 ha colpito duro anche il sistema penitenziario. Abbiamo assistito a migliaia di contagi, sia tra i detenuti che gli operatori; allo scoppio di focolai; ad alcuni decessi. La pandemia ha messo in risalto tutte le criticità che da tempo denunciavamo. Ha isolato ancora di più il carcere dal resto della società. Gli sforzi delle istituzioni, come ovvio che sia, si sono concentrati in questa fase sul contenimento del coronavirus. Tuttavia bisogna guardare oltre il Covid-19. Con la sua scomparsa, che ci auguriamo avverrà presto, anche grazie alla somministrazione dei vaccini, non spariranno i problemi del sistema penitenziario e la pandemia deve rappresentare, in questo senso, l'occasione per non tornare indietro.

Parteciperanno: Bernardo Petralia, Capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria; Gemma Tuccillo, Capo Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità; Mauro Palma, Garante nazionale dei diritti dei detenuti e delle persone private della libertà personale.

Un brindisi per i trent'anni di Antigone

brindisiIl prossimo 18 febbraio la nostra associazione compie 30 anni. Avremmo voluto festeggiare questo anniversario insieme alle persone che in questi tre decenni hanno attraversato e incrociato la nostra strada. Purtroppo la pandemia in corso ci impedirà di farlo come avremmo voluto, di persona. Tuttavia ci teniamo a non perdere l'occasione di stare insieme.

Per questo, abbiamo deciso di spostarci su Zoom, per un grande brindisi collettivo ad Antigone. Saremo felici di avere con noi le persone che hanno accompagnato dall’interno il percorso della nostra associazione, ma anche le tante persone che ci hanno seguiti da fuori e che negli anni hanno apprezzato la voce di Antigone. 

Una carrellata di voci, una carrellata di bicchieri alzati dietro gli schermi. Vi invitiamo a iscrivervi e, se lo vorrete, a proporre il vostro brindisi. “Io brindo ad Antigone perché tutela i più deboli”, “io brindo ad Antigone perché rende le carceri più trasparenti”, “io brindo ad Antigone perché....”: sarà bello ascoltare dalla voce degli amici le cose importanti che Antigone ha saputo lasciare in questi 30 anni. A tutti coloro che si iscriveranno a proporre un brindisi sarà data la parola a turno dal moderatore con chiamata nominale. Vi preghiamo di proporre brindisi di pochi secondi al fine di lasciare a tutti lo spazio per brindare.

I primi tre brindisi saranno riservati ai tre presidenti che hanno accompagnato l'Associazione in questi, primi, 30 anni: Mauro Palma, Stefano Anastasia e Patrizio Gonnella.

Per partecipare è necessario registrarsi tramite questo form.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione