Romeni e bulgari, assunzioni libere sulle navi, stranierinitalia.it, 06/04/07

Romeni e bulgari
Assunzioni libere sulle navi
Il ministero del Lavoro: marittimi e pescatori sono lavoratori specializzati, quindi non serve il nulla osta. La
circolare

ROMA - Marinai e pescatori bulgari e romeni possono esser assunti senza chiedere autorizzazioni.

Il via libera è arrivato ieri dal ministero del Lavoro, con la circolare 8/2007. Alla base di questa decisione c'è la considerazione che per andare per mare è già necessaria una specializzazione (chi lavora sulle barche deve aver superato prove di nuoto e di salvataggi, conoscere le norme antincendio e di sicurezza ecc.) e questo esenta dalle restrizioni previste per l'accesso al lavoro di alcune categorie di neocomunitari.

All'inizio dell'anno il governo ha deciso di liberalizzare le assunzioni nei settori: agricolo e turistico alberghiero, domestico e assistenza alla persona, edilizio, metalmeccanico, stagionale, dirigenziale e altamente qualificato. Per gli altri lavoratori, anche se non sono previsti tetti numerici, va chiesto comunque un nulla osta allo Sportello unico per l'immigrazione.

"Il Governo - spiega il ministro Damiano nella circolare - ha adottato per il primo anno un regime transitorio in vista della completa liberalizzazione del lavoro subordinato. Tuttavia sono state previste alcune deroghe a tale regime per alcuni settori di attività e per alcune professionalità di alta qualifica".

"Pertanto, considerata la specificità del settore marittimo e della pesca e vista la particolare professionalità di tali lavoratori, già oggetto di disposizioni speciali ai fini del collocamento, si dispone che i cittadini rumeni e bulgari appartenenti a detto settore siano equiparati a tutti gli effetti ai cittadini comunitari e vengano loro applicate le medesime disposizioni e procedure".

Scarica
Min. del Lavoro: "Procedure per l'accesso al lavoro subordinato dei lavoratori della Romania e della Bulgaria - circolare n. 8 del 5/04/2007.

(6 aprile 2007)

 

Elvio Pasca

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione