Veltroni intitola un largo a Dino Frisullo, Il Manifesto, 21/06/07

Memoria
Veltroni intitola un largo a Dino Frisullo

Nella giornata mondiale dei rifugiati il comune di Roma ha compiuto un piccolo grande gesto per un uomo che ha dedicato la sua vita all'accoglienza e all'integrazione degli immigrati. E ha intitolato un largo nel quartiere di Testaccio a Dino Frisullo, mentre in suo onore è stato istituito anche un premio di laurea. A ricordare il pacifista scomparso nel 2003 è stato il sindaco Walter Veltroni, che ha spiegato come «il suo nome resterà nella storia di Roma» e ha ricordato che «per primo scoprì il dramma della popolazione curda». C'è stata una stagione, infatti, in cui i kurdi sbarcavano in Calabria (chi ricorda la grande accoglienza dei cittadini di Badolato?) sventolando stracci con su scritto il suo nome. Frisullo è stato uno strenuo difensore dei diritti dei kurdi (ma non solo loro) con l'associazione Azad, organizzava una manifestazione dietro l'altra ed era un amico del manifesto, giornale sul quale scriveva.
Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione