Lettera aperta al Capo del DAP, Franco Ionta, del Comitato vincitori e idonei al concorso per educatori nel DAP

OGGETTO: Richiesta di incontro con una delegazione di vincitori - idonei del concorso per EDUCATORI nell'Amministrazione Penitenziaria


Egregio Dott. Ionta,

nel complimentarci per il nuovo incarico da Lei assunto, manifestiamo la nostra convinzione che esso rappresenti un forte segnale del nostro Esecutivo per l'avvio di quei processi di riforma, non più procrastinabili, che avranno una sicura eco sull'intero sistema penitenziario.
A nostro avviso, tali processi non possono non procedere dalla copertura degli evidenti vuoti di organico degli operatori penitenziari, in primis degli educatori, il cui ruolo e la cui funzione, fondamentali all'interno del sistema di esecuzione penale, discendono direttamente dal dettato costituzionale (art.27 "le pene (...) devono tendere alla rieducazione del condannato") oltre che dalla Legge e dal Regolamento di esecuzione della stessa.
Tali norme individuano gli educatori come attori principali del processo di sostegno umano, culturale e professionale ai detenuti. Gli educatori sono parte integrante dell'istituzione penitenziaria, partecipando alle équipe di osservazione e trattamento, coordinandone le azioni.
È innanzitutto osservando i numeri che ci si rende conto dell'enorme distanza che separa la normativa dalla realtà.
La carenza di organico è a dir poco gravissima: per più di 55 mila persone detenute nelle carceri italiane si contano in tutto circa 660 educatori.
E se si scende nel particolare, i numeri non cessano di essere eloquenti.
Nel carcere milanese di Opera, dove si scontano detenzioni lunghe, quindi un luogo in cui il trattamento dovrebbe essere curato particolarmente, tra gli oltre mille detenuti si trovano a lavorare tre educatori e due assistenti sociali; sempre a Milano, a San Vittore, ci sono 1.100 agenti di polizia penitenziaria e 1.500 detenuti, ma solo sei educatori. Anche se negli istituti più piccoli la situazione tende a migliorare leggermente, i casi in cui il rapporto fra educatori e popolazione detenuta scende al di sotto della media di un operatore ogni 50-60 persone sono estremamente rari. Per restare ai numeri, probabilmente è anche per questo che in dieci anni la percentuale di quelli che riescono a svolgere o a imparare un lavoro durante il periodo di detenzione è scesa dal 43 al 23 per cento.Non mancano comunque, a supportar le nostre ragioni, gli esempi positivi.Il recupero e il reinserimento sociale possono essere raggiunti attraverso l'impegno di professionalità specializzate in questo settore come dimostra l'esempio rappresentato dagli Istituti Penitenziari di Padova e Rovigo, che con i loro programmi di recupero hanno creato numerose opportunità di inserimento, portando ad un abbattimento della recidiva dal 70% al 18% divenendo in questo senso un'esperienza guida a cui ispirarsi. Fatta questa premessa, che ci ha consentito di mettere immediatamente a fuoco la questione, noi del comitato dei vincitori ed idonei del concorso per educatori bandito nel lontano 2003 e concluso dopo un estenuante iter procedurale nel giugno c.a. Le chiediamo, prima possibile, un incontro in cui poterLe esprimere di persona le nostre preoccupazioni in merito ai tempi della nostra assunzione (in questo senso, converrà, la durata dell'iter procedurale rende legittimi i nostri timori). Appare del tutto evidente come ulteriori ritardi da un lato lederebbero le legittime aspettative di quanti, vincitori o comunque idonei attendono delle risposte per poter programmare in maniera compiuta il proprio futuro e dall'altro aggraverebbero ulteriormente la già insostenibile situazione di carenza esposta precedentemente. A tal fine, la presente anche per comunicarLe che in data 30 Settembre 2008 ci sara' un'audizione del nostro comitato concessaCi dai Democratici con la particolare collaborazione degli Onorevoli Concia e Melis a seguito di nostra richiesta e alla quale abbiamo il piacere di invitarLa.

Inoltre, sempre in ordine alla stessa inadeguatezza solare che emerge dalle cifre, ben consapevoli che dietro ai tanti numeri purtroppo ci sono tantissimi volti e storie di miseria e di dolore, ci permettiamo di chiederLe di valutare la rideterminazione, nonché l'estensione (considerando il numero degli idonei) prima della pubblicazione della graduatoria ufficiale, del numero dei posti messi a concorso (397), numero che, lo ripetiamo ancora, a maggior ragione oggi, a cinque anni dalla data del bando del concorso, risulterebbe del tutto inadeguato a coprire l'effettiva carenza di educatori nelle carceri.
Ci siamo dilungati e probabilmente abbiamo abusato del Suo tempo e della Sua pazienza, ma vorremmo chiederLe ancora una cosa: il supporto delle nostre istanze nelle sedi più opportune vigilando sulla celerità delle nostre assunzioni, nella certezza che il Suo sostegno e un congruo numero di educatori all'interno degli istituti penitenziari favorirà l'attuazione di seri e incisivi progetti di recupero e rieducazione.
Grati della Sua attenzione e certi della Sua considerazione rimaniamo in attesa di un Suo positivo riscontro.
Porgiamo distinti saluti

Dott/ssa Anna Fasulo
Via Torrearsa 67
91027 Paceco Trapani
Cell. 3492640509
Indirizzo di posta elettronica:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Adesioni:

1. Dott/e Danilo De Bernardi nato il 26/08/1971 a Genova residente in Genova
2. Dott/ssa Debora Conza nata il 01/02/1974 a Belvedere Marittimo (CS) residente in Roma
3. Dott/ssa Gianna Garau nata il 2/2/1973 a Cagliari residente in Selargius (CA)
4. Dott/ssa Rosanna Cefalà nata il 21/01/1977 a Catania residente in Catania
5. Dott/e Giorgio Mercurio nato il 06/11/1976 a Torino residente in Angri Salerno
6. Dott/ssa Silvia Zotti, nata il 27/05/1977 a Bari residente in Barletta (BA)
7. Dott/ssa Anna Fasulo nata il 09/09/1975 a Erice residente in Paceco (TP)
8. Dott/ssa Maria Ruggeri nata il 11/01/1978 a Messina residente in Nizza
9. Dott/ssa Simona Giaffreda nata il 14/01/1977 a Casarano residente in Lecce
10. Dott/ssa Maria Irene Giaffreda nata il 12/09/1974 a Castrano residente in Taranto
11. Dott/ssa Maria Oliveti nata il 5/5/1977 a Licata residente in Licata ( AG )
12. Dott/e Modestino Ciampi nato il 30/09/1973 ad Avellino residente in Avellino
13. Dott/ssa Alessandra Porfirio nata il 26/09/1976 a Copertino residente in Copertino (LE)
14. Dott/e Giuseppe Martino nato il 27/08/1970 a Reggio Calabria residente in Reggio
Calabria
15. Dott/ssa Maria Rosa Foti nata il 26/07/1976 a Reggio Calabria residente in Reggio
Calabria
16. Dott/ssa Anna Lisa Arcoleo nata il 10/07/1975 a Palermo residente in Palermo
17. Dott/ssa Simona Carone nata il 29/10/1974 a Reggio Calabria residente in Palmi (RC.)
18. Dott/ssa Lucia Surdo nata il 18/01/1977 a Nardo (LE) residente in Calmiera (LE)
19. Dott/ssa Ilenya Cadeddu nata il il 28/11/1974 a Cagliari residente in Cagliari
20. Dott/ssa Rita Di Rienzo nata il 15/05/1972 a Piedimonte Matese residente in San Nicola
La Strada(CE)
21. Dott/e Paolo Morelli nato il 20-12-1973 a Milano residente in Firenze
22. Dott/e Benedetto Condorelli nato il 1/07/1974 a Catania residente in Catania
23. Dott/ssa Carrozza Vincenza nata il 27/08/1975 a Pozzuoli (NA) residente in Formia (LT)
24. Dott/ssa Elena Artale nata il 18/08/1978 a Siracusa residente in Siracusa
25. Dott/ssa Maria Rosaria Porzio nata il 14/04/1973 a Torre del Greco (NA) residentein
Torre Del Greco
26. Dott/ssa Sonia Sitibondo nata il 22/05/1969 a Pavia residente in Reggio Calabria
27. Dott/ssa Antonia Raffaella Vandi nata il 27.10.1971 a Sassari residente in Sassari
28. Dott/ssa Romina Raffo nata il 17/01/1974 a Praia A Mare (CS) residente in Praia A Mare
29. Dott/ssa Daniela Bancarella nata il 06/09/75 a Brindisi residente in San Vito Dei Normanni
(Brindisi)
30. Dott/ssa Simona Giovando nata il 06/09/1972 a Ivrea (To) residente in Torino
31. Dott/ssa Barbara Paterno' nata il 31/05/1975 a Roma residente in Roma
32. Dott/e Ranieri Barghigiani nato il 29/06/1973 a Erice residente in Trapani
33. Dott/ssa Floriana Aru nata il 24/10/1974 a Quartu S. Elena residente in Fonni (NU)
34. Dott/ssa Denisia Guglielmi nata il 29/0976 a Sulmona residente in Sulmona (AQ)
35. Dott/e Filippo Conte nato 11/10/1973 a La Spezia residente in La spezia
36. Dott/ssa Marta Colle nata il 03/07/1974 a Padova residente in Venezia
37. Dott/ssa Mariangela Napolitano nata il 20/07/1977 a San Giovanni Rotondo residente in
San Marco In Lamis
38. Dott/ssa Alessia Battaglia nata il 24/03/1979 a Catania residente in Tremestieri
Etneo (CT)
39. Dott/e Francesco Biondo nato il 20/09/1980 a Palermo residente in Palermo
40. Dott/e Maurizio Gulino nato il 12/01/1970 a Vittoria (RG) residente in Vittoria (RG)
41. Dott/ssa Francesca Marras nata il 20/06/1976 a Sassari residente in Sestu (CA)
42. Dott/e Luigi Cangiano nato il 19/12/1975 a Carinaro residente in Carinaro (CE)
43. Dott/ssa Maria Francesca Doldo nata il 25/11/1977 a Cardeto residente in Cardeto (RC)
44. Dott/ssa Francesca Pacelli nata il 04/02/1973 San Salvatore Telesino residente
in San Salvatore Telesino (BN)
45. Dott/ssa Anna Maria Raciti nata il 22/11/1972 a Pescara residente in Pescara
46. Dott/ssa tresa Nuccio nata il 03/03/1974 a Casteldaccia (PA) residente in Sermoneta
Scalo (LA)
47. Dott/ssa Maria Vaia nata il 02/04/1972 a Orta Di Atella residente in Orta Di Atella (CE)
48. Dott/re Luigi Palmiero nato il 02/05/1974 a Cassano D'Adda (MI) residente in Pavia
49. Dott/ssa Loredana De Palma nata il 18/06/1974 a Trani residente in Trani (BA)
50. Dott/ssa Sabrina Azzali nata il 29/01/1967 a Parma residente in Parma
51. Dott/ssa Ilaria Savo nata il 14/09/1978 a Sermoneta residente in Sermoneta (LT)
52.

53. Dott/ssa Camilla Petruzzella nata il 20/04/1973 a Molfetta residente in Molfetta (BA)
54. Dott/e Beniamino Degirolamo nato il 04/07/1971 a Bari residente in Bari
55. Dott/ssa Silvia Frassine nata il 26/10/1943 a Brescia residente in Brescia

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione