25 ottobre 2012, Firenze: La Tortura Nelle Carceri Italiane

 Con questa iniziativa vogliamo continuare a proporre un appuntamento annuale di discussione un tema complesso e controverso, ma che riteniamo importante, ovvero la tortura come condizione nelle carceri italiane. Continuiamo a dedicare questo spazio di impegno al nostro amico Bruno Borghi che ha donato molto tempo negli ultimi suoi anni come volontario serio e cosciente nel carcere fiorentino di Sollicciano e che ha sempre denunciato con nettezza le violenze interne e la non applicazione dell’art. 27 della Costituzione italiana. Parleremo di "tortura" non solo fisica ma anche e soprattutto psicologica, di restrizione in ambienti che sono sempre più sovraffollati con minori garanzie e diritti, venendo meno anche la dignità e l’umanità delle persone detenute. Nelle sovraffollate carceri italiane, le persone che dovrebbero iniziare un percorso graduale di reinserimento nella società, sono invece sempre più spesso rinchiuse nelle celle a non far niente. Ma tortura vista anche come condanna all’ergastolo e quindi di un “fine pena mai” scritto sulla sentenza del condannato che non lascia speranze di futuro...continua
Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione