Permesso di soggiorno ai clandestini sfruttati, stranierinitalia.it, 6/9/06

Permesso di soggiorno ai clandestini sfruttati
Amato studia una modifica all'art. 18. Istituita una commissione ad hoc per verificare i casi di sfruttamento
Invia questo articolo   Stampa questa pagina   Ingrandisci il testo   Diminuisci il testo

ROMA - Un permesso di soggiorno ai lavoratori stranieri irregolari vittime di sfruttamento che denunciano i loro aguzzini e una commissione ad hoc per verificare queste situazioni inaccettabili.

Sono due degli strumenti che il min. dell'Interno Giuliano Amato vuole mettere in campo per contrastare i casi di sfruttamento dei lavoratori stranieri spesso molto vicini, come testimoniano le cronache di questi giorni, alla riduzione in schiavitù.

Amato, come conferma una nota del Viminale, "sta studiando una modifica dell´articolo 18 del Testo Unico sull'immigrazione che prevede una speciale tutela, anche attraverso la concessione di un permesso di soggiorno, per gli stranieri clandestini sottoposti a sfruttamento da parte di organizzazioni sulle quali si indaga per reati di particolare gravità". Oggi l'articolo 18 viene applicato per lo più per dare protezione alle donne straniere sottratte al racket della prostituzione, con la modifica si estenderà la tipologia dei reati, "offrendo così una copertura più ampia agli immigrati sottoposti a inaccettabili forme di sfruttamento".

Ieri il Ministro dell´Interno ha concordato con il Capo della Polizia, Prefetto Giovanni De Gennaro, l´istituzione di una commissione che verificherà in tempi brevi le situazioni di illegalità connesse allo sfruttamento dei lavoratori extracomunitari. Della commissione faranno parte anche rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. L'azione di Amato ha subito raccolto l'adesione del ministro delle politiche agricole, Paolo De Castro e coinvolgerà, spiega ancora la nota, anche i ministeri del Lavoro e della Giustizia.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione