Sbarcati 100 clandestini, tre morti al largo di Malta, meltingpot.org, 25/10/06

Sbarcati 100 clandestini, tre morti al largo di Malta

Elicottero italiano salva 8 naufraghi vicino Lampedusa. Gli extracomunitari sono dell’Eritrea e del MaghrebPalermo - È di tre immigrati morti - tra cui una donna incinta - il bilancio provvisorio dell’ennesimo tragico naufragio avvenuto nelle acque del Canale di Sicilia.
Ieri, nel primo pomeriggio una piccola imbarcazione si è rovesciata a otto miglia a sud-est di Malta. I soccorritori non sono riusciti a stabilire il numero degli extracomunitari a bordo del "legno": finora sono 15 le persone recuperate.
Ai militari delle forze armate, intervenuti nelle operazioni di salvataggio, i clandestini - tutti di Paesi dell’area del Maghreb - hanno detto di essere partiti dalla Libia. Il mare vicino la costa ieri era calmo, circostanza che spinge gli inquirenti a ipotizzare che il barcone si sia rovesciato per il carico eccessivo.
Ieri mattina 21 clandestini erano riusciti a sbarcare direttamente su una spiaggia de La Valletta. Gli sbarchi non si fermano neppure sulle coste siciliane. Dalla notte scorsa sono 5 le imbarcazioni intercettate. Circa 100 extracomunitari sono giunti a Lampedusa. Due gommoni con 35 immigrati ciascuno sono stati avvistati a 40 e 11 miglia dall’isola delle Pelagie tra la notte e la mattina. Una terza imbarcazione con 37 persone a bordo è stata avvistata a 48 miglia dalle coste dalla nave Libra della Marina Militare nel pomeriggio.
I clandestini sono stati trasbordati e portati a terra da due motovedette della Guardia Costiera. Quindici extracomunitari, tra cui due donne, sono stati fermati, invece lungo la costa di Ispica dopo essere sbarcati in contrada Granelle nel comune di Pachino (Sr).
I clandestini, che dicono di essere originari dell’Eritrea, sono stati localizzati dagli uomini della Capitaneria di porto di Portopalo di Capo Passero che hanno trovato l’imbarcazione su cui gli immigrati avrebbero viaggiato e 25 giubbotti che fanno presumere che altre persone, oltre a quelle fermate, abbiano raggiunto la terra ferma.
Infine un elicottero "Sar" dell’aeronautica militare ha soccorso a 70 miglia a ovest di Trapani sette extracomunitari che si trovavano alla deriva su una barchetta.
L’elicottero ha effettuato il salvataggio in alto mare issando i clandestini a bordo con un verricello.
Fonte: Corriere Canadese on line
Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione